Fillea Cgil Roma e Lazio
Close

Nubifragio Itri, Fillea: Vicini alla comunità. Messa in sicurezza del territorio diventi priorità nelle opere pubbliche

Esprimiamo tutta la nostra vicinanza alla popolazione di Itri colpita da un forte nubifragio, che ha causato frane e smottamenti in diverse aree della città.  Le drammatiche immagini, che diventano sempre più frequenti, dei danni generati dalle colate di fango e detriti fanno emergere con forza la necessità di mettere al centro della pianificazione delle Continua a leggere

Per un futuro e un lavoro sicuri

Nell’ambito dei lavori dell’Assemblea Nazionale RLS/RLST della CGIL del 13 Ottobre scorso, alla presenza del Segretario Generale della CGIL Maurizio Landini, il Coordinatore del Coordinamento impiegati, il compagno Marco Andreoni, ha posto nel suo intervento il tema dello “stress lavoro correlato”. Lo “stress lavoro correlato” risulta essere, per ovvi motivi, l’infortunio più diffuso tra le Continua a leggere

Occhio all’amianto! Al via la campagna di sensibilizzazione del CNCPT e Formedil

La Commissione nazionale paritetica per la prevenzione infortuni, lʼigiene e lʼambiente di lavoro insieme all’Ente nazionale per la formazione e l’addestramento professionale nell’edilizia hanno lanciato una campagna d’informazione e sensibilizzazione, rivolta agli operai edili e a chi, a qualsiasi titolo, si troverà coinvolto negli interventi di ristrutturazione, sui rischi e sui comportamenti da adottare nell’eventuale Continua a leggere

Lavoro in nero, ad Anagni due imprenditori edili denunciati

A seguito dei controlli da parte dei carabinieri, insieme al nucleo dell’ispettorato del lavoro di Frosinone, in alcuni cantieri del territorio sono emerse violazioni in materia di sicurezza ed impiego dei lavoratori che hanno portato le forze dell’ordine a denunciare i rappresentanti legali di due società edili del territorio. Quello dell’edilizia continua ad essere uno Continua a leggere

Report Inail 2020, dati allarmanti

L’86% delle 7.486 imprese controllate dagli ispettori dell’Inail nel 2020 sono risultate irregolari per quanto riguarda la tutela della salute e della sicurezza o i contratti dei lavoratori. Per capire la ragione delle morti sul lavoro, che solo l’anno scorso hanno colpito 1538 persone, con un incremento record del 27,6% rispetto al 2019, bisogna partire proprio Continua a leggere