Fillea Cgil Roma e Lazio
Close

Salute e sicurezza, al via le assemblee nei luoghi di lavoro

Prosegue, insieme a Cisl e Uil, il percorso unitario e nazionale di mobilitazione per costringere il Paese e il Governo a riflettere sul tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e sul drammatico bilancio dei morti sul lavoro. Erano 185 al 31 marzo.

Oggi sarà una giornata di assemblee nei luoghi di lavoro a sostegno delle sette proposte lanciate da Cgil, Cisl e Uil il 12 maggio scorso. Con Filca Cisl e Feneal Uil abbiamo organizzato dodici assemblee che vedranno la partecipazione di circa 700 lavoratrici e lavoratori dei diversi settori.

Il programma delle assemblee:

CittàAziendaOrario
Amatrice (Ri)FAM S.r.l. (ccnl Edilizia)dalle 12,30 alle 13,30
Amatrice (Ri)CONSORZIO MATRIX (ccnl Edilizia)dalle 16,30 alle 17,30
Aprilia (Lt)Manini Srl (ccnl Laterizi)dalle 13,00 alle 15,00
Bagnoreggio (Vt)BASALTINA S.r.l. (ccnl Lapidei)dalle 13,00 alle 14,00
Cassino (Fr)Adler Evo Srl (ccnl Legno)dalle 13,00 alle 15,00
Ceprano (Fr)Monier Srl (ccnl Laterizi)dalle 13,30 alle 14,30
Colleferro (Rm)ITALCEMENTI S.p.A.(ccnl Cemento)dalle.13,30 alle 15.00
Fiumicino (Rm)ADR INGEGNERIA S.p.Adalle 15,00 alle 17,00
RomaD’AGOSTINO S.r.l.(ccnl Edilizia)dalle 10,00 alle 12,00
RomaCOBAR S.p.A. (ccnl Edilizia)dalle 8,00 alle 9,00 e  dalle 10,00 alle 11,00
Romacantiere METRO C (CCNL Edilizia)dalle 15,00 alle 16,30
Villalba di Guidonia (Rm)F.LLI  PACIFICI S.p.A. (ccnl Lapidei)dalle 14,00 alle 16,00

Le proposte di Cgil, Cisl e Uil sulla salute e sicurezza:

  1. La formazione sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro deve essere un diritto universale ed esigibile di chi lavora. Nessuna persona può essere impiegata in un lavoro senza una preparazione ed addestramento adeguati. Anche per i datori di lavoro e per coloro che intendono aprire un’attività deve essere prevista la formazione.
  2. Inserire nei programmi scolastici, almeno delle scuole superiori, la materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. È nelle scuole che si formano le future generazioni e devono essere messe in condizioni di poter comprendere il valore della vita umana anche sul lavoro, l’importanza di proteggersi e proteggere sui luoghi di lavoro perché rispettare le norme per la sicurezza, non è questione burocratica ma significa rispettare la vita propria ed altrui.
  3. Migliorare le ispezioni in quantità, qualità e frequenza attraverso la giusta e necessaria riforma del livello istituzionale di indirizzo e programmazione, l’integrazione delle banche dati disponibili, lo sviluppo di tutti i servizi di prevenzione e per la sicurezza nei luoghi di lavoro attraverso assunzioni mirate e finanziamenti ad hoc e attraverso la realizzazione di una anagrafe RLS/RLST consultabile e utilizzabile presso le sedi regionali dell’INAIL.
  4. Investire tramite l’INAIL, risorse sulla ricerca, sia per proteggere i lavoratori e le lavoratrici utilizzando la tecnologia innovativa, sia per accompagnare le modifiche ormai veloci delle modalità lavorative, per mettere al centro la protezione della persona.
  5. Generalizzare e rafforzare la rappresentanza sindacale dei lavoratori in tutti i contesti e settori: nessuna azienda senza RLS/RLST
  6. Valorizzazione della contrattazione come misura prevenzionale: tornare a contrattare gli orari, i turni, l’organizzazione del lavoro come elemento cardine di miglioramento continuo. La salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro cammina sulle gambe della nostra rappresentanza!
  7. Qualificazione delle imprese e patente a punti, per determinare regolarità rispetto alle norme su SSL, legalità e piena applicazione dei CCNL per disboscare la giungla degli appalti che si vincono comprimendo i costi della sicurezza!

Related Posts